Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

LI BËT MËNUL WOON GUISS (L’immagine mancante)

Esposizione retrospettiva sulla storia del cinema senegalese dagli anni ‘60 agli anni ‘80 attraverso le immagini inedite ritrovate dell’Archivio audiovisivo e dell’Informazione del Ministero della Cultura e Comunicazione del Senegal.

L’esposizione è una coproduzione tra la Direzione della Cinematografia, l’associazione culturale Atelier MamiWata e l’Istituto Francese, in collaborazione con Goethe Institut, Istituto Italiano di Cultura e Museo Theodore Monod dell’IFAN.

Questa iniziativa fa parte delle attività parallele del progetto globale di recupero e restauro della Cineteca Nazionale Senegalese, istituito dalla Direzione del cinema senegalese con l’associazione Atelier MamiWata. Il progetto è iniziato nel 2019 dopo diversi anni di ricerca e dialogo sulla necessità e l’urgenza di un intervento rapido per salvare il patrimonio audiovisivo del Senegal.

La mostra rientra nelle azioni di valorizzazione del patrimonio recuperato durante il primo anno (2019/2020), e permette di integrare il materiale cinematografico già digitalizzato grazie alla collaborazione della Cineteca di Tolosa.

La produzione di questa mostra ha consentito la digitalizzazione di 350 negativi sui 130.000 che saranno digitalizzati e restaurati nei prossimi anni di sviluppo del progetto, così come il resto del materiale audiovisivo contenuto nell’ archivio.

lnaugurazione: sabato 5 giugno ore 18.00

Organizzato da: Direzione del Cinema (Ministero della Cultura Senegal), Atelier MamiWata, Istituto Francese di Dakar

In collaborazione con: Goethe Institut, Istituto Italiano di Cultura

  • Organizzato da: DCI; Atelier MamiWata, IF di Dakar
  • In collaborazione con: Goethe Institut, Istituto Italiano di Cultura